La TDS®

Corsa in ambiente naturale che ricalca i sentieri escursionistici del paese del Monte Bianco, del Beaufortin, dell'Alta Tarantaise e della Valle d'Aosta.

Prova di montagna che comporta numerosi passaggi in altitudine (>2500m), in condizioni climatiche che potrebbero essere difficili (notte, vento, freddo, pioggia o neve), che necessita di un buon allenamento, di materiale adatto e di una reale capacità di autonomia personale. 

Le due Savoie e la Valle d'Aosta riuniscono le province che hanno fatto parte nel tempo degli Stati della Savoia. Partite alla scoperta di queste 3 regioni riunite intorno al Monte Bianco, seguendo un percorso dove si mescolano storia e montagna. 

Vivrete l'atmosfera eccezionale della partenza dal centro di Courmayeur. Passando da "Maison Vieille", al Col Checrouit (1° punto ristoro), seguirete lo stesso percorso dell'UTMB®, in senso contrario, fino al rifugio Elisabetta. Poi proseguirete fino al Col Chavannes (2603m), vicino al Col de la Seigne. Anche se siete un habitué dell’UTMB®, questa lunga risalita del Val Veny nella luce del mattino, ve lo farà scoprire sotto un volto nuovo, in tutto il suo splendore. Aprite grande gli occhi perchè è uno spettacolo di una rara bellezza ! Ammirerete poi, lungo tutta la dolce discesa, il selvaggio Vallon de Chavannes, prima di raggiungere il Vallon de la Doire de Verney, che risalirete fino al Lac de Verney, per poi arrivare al Passo del piccolo San-Bernardo (2188 m, ristoro). Lascerete allora la Valle d'Aosta per cominciare una peripezia in Haute Tarentaise, con una discesa lungo la "Voie Romaine“ che permise, già dall'anno 2° dopo Cristo, di collegare Roma e Lione. Attraversando Séez e Bourg Saint-Maurice (ristoro), sarete accolti festosamente dagli abitanti, prima di intraprendere una difficile salita di circa 2000 m ! Affiancherete i fortini del Truc e della Platte, costruiti alla fine del XIX° secolo, per proteggere la valle, da un'eventuale invasione italiana, poichè i rapporti tra i due vicini non erano “particolarmente buoni“. Raggiungerete in seguito la zona dei 5 laghi. Poco dopo il Col de la Forclaz (2354m), correrete lungo il lago Esola e arriverete fino al Passeur de Pralognan (2567m). Una discesa, molto ripida all'inizio, più dolce in seguito, vi permetterà di raggiungere i volontari di Beaufort al Cormet de Roselend (ristoro). Dovrete arrampicarvi al Col de la Sauce, prendere il sorprendente “passage du Curé“ fino al paesino della Gitte (date un occhio verso il posto di soccorso, alla cappella di Notre-Dame des Neiges, del 1639) e risalire verso il Col de Gitte fino a 2322m, da dove ammirerete un panorama mozzafiato sul Monte Bianco, le Aiguilles Rouges, le Fiz e gli Aravis ... prima di raggiungere, attraverso un piccolo sentiero sconosciuto, la "Grande Pierrière", fino al Col du Joly, dove l'equipe di Hauteluce vi accoglierà calorosamente (ristoro). Questo percorso selvaggio sui più bei sentieri della Tarentaise, del Beaufortain e del Monte Bianco continuerà con la discesa a Les Contamines (ristoro), prima di risalire al Col du Tricot, passando dai Chalets du Truc e di Miage. Attraverserete poi, su una grande passerella, la parte finale del ghiacciaio di Bionnassay e salirete fino Bellevue per poi scendere verso le Houches (ristoro). Raggiungerete allora il centro di Chamonix con un arrivo trionfante e strameritato !

Novità 2017, la TDS® entra nell’Ultra-Trail® World Tour con lo stato di Pro. Essere Finisher dellaTDS®, così come di un’altra gara inserita nel calendario UTWT vi permetterà di rientrare nella classifica 2017.

Percorso & Profilo
Scheda tecnica
Passaggi
Regolamento